Processo produttivo

Con la Terra e con il Fuoco

escavazione prova

Escavazione

Il  processo produttivo prende avvio dall’escavazione, dove la scelta della terra estratta diventa un’operazione determinante per la qualità del prodotto finale. La materia prima della cava del Gruppo Ripa Bianca Srl, è garantita da siti monitorati e sottoposti a costanti lavorazioni di preparazione del giacimento argilloso. Inoltre, la cava, che rappresenta il sito produttivo originario operativo dai primi anni 50, consente un approvvigionamento costante e un’alta qualità della materia prima, determinanti per il risultato finale.

PRELAVORAZIONE

La fase successiva prevede la preparazione della materia prima: l’argilla, prodotto naturale antichissimo, versatile, adatto a molteplici applicazioni. Questa viene sottoposta, all’interno dello stabilimento a varie fasi di trasformazione (alimentazione, miscelazione, frantumazione, bagnatura e omogeneizzazione) che permettono la realizzazione di un impasto omogeneo e uniforme, pronto per essere prodotto.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
foto 21

ESTRUSIONE

La produzione comprende la formatura del prodotto che viene quindi tagliato nelle misure richieste, raggruppato e caricato automaticamente su carrelli pronti a trasportare il materiale negli essiccatoi.

ESSICCAZIONE

La fase di essiccazione consente di stabilizzare la forma dei prodotti, conferendo loro la necessaria resistenza meccanica per essere accatastati sui carri ed essere avviati alla cottura. Si tratta di una fase molto delicata ed avviene tramite un processo automatico che garantisce un ritiro uniforme del materiale consentendo così un elevato standard qualitativo

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
foto 31

CARICO SECCO

La fase del carico del secco consiste nel caricamento del materiale essiccato sui carri per avviarli alla successiva fase di cottura.

COTTURA

Si arriva alla fase produttiva della cottura, dove i prodotti vengono cotti all’interno di un forno detto a “tunnel”, costituito da una galleria chiusa alle estremità da un sistema di doppie porte , entro la quale scorrono dei carrelli a ciclo continuo. Nella galleria, i bruciatori laterali immettono combustibile (gas metano) realizzando così lungo tutto il forno una determinata curva termica tale da consentire il preriscaldamento la cottura ed il raffreddamento affinché i prodotti possano essere trasformati in “cotto”.

foto 51
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

SCARICO DEL COTTO

L’ultima fase del ciclo produttivo prevede l’imballo e lo stoccaggio del materiale prodotto e finito. I laterizi vengono scaricati dai carri usciti dal forno e successivamente legati in pacchi mediante reggiatura  e/o avvolti con fogli di polietilene termoretraibile per essere poi stoccati sul piazzale, pronti per essere spediti.

Video processo produttivo